Tecniche di Radicamento (Grounding)

Il termine ‘radicamento’ o ‘grounding’ in inglese fa riferimento al nostro bisogno vitale come essere umani, di essere connessi con la terra. Radicarsi significa entrare in contatto con l’energia della Terra; ‘avere i piedi per terra’ e ‘avere la testa tra le nuvole’ sono solamente alcuni dei modi in cui rappresentiamo verbalmente cio’ che sperimentiamo nel mondo energetico. Nel primo caso, quando abbiamo i piedi per terra siamo saldamente ancorati alla realta’, non siamo distratti, ma al contrario siamo concentrati. Nel secondo caso associamo l’avere la testa tra le nuvole al fatto che non siamo presenti nel nostro corpo, con tutto cio’ che ne consegue, come per esempio dimenticarsi dove abbiamo messo le chiavi o il cellulare, scordarsi gli appuntamenti, avere incidenti perche’ non guardiamo dove stiamo andando ecc.

Non c’è niente di male se ogni tanto capita di ‘avere la testa tra le nuvole’, ma è sicuramente preferibile stare con i piedi per terra per la maggior parte del tempo – dato che abbiamo scelto di venire e stare sulla pianeta Terra per vivere l’esperienza.

Cosa e’ che ci permette allora di radicarci? Queste sono alcune delle attivita’ che possiamo praticare consapevolmente per poter essere nel nostro corpo al pipu’ lungo possibile durante la giornata:

  • concentrarsi sul respiro
  • concentrarsi sul corpo
  • camminare consapevolmente
  • stare in mezzo alla natura
  • mangiare cibo sano

Naturalmente queste attivita’ devono essere svolte consapevolmente (praticare la ‘mindfulness’); il fare giardinaggio non portera’ automaticamente a essere radicati, ma si dovra’ fare attenzione a cio’ che si sta svolgendo, interagire con tutti i sensi per poterci integrare con l’esperienza: sentire l’odore della terra, dei fiori, della natura, percepire con il tatto l’umidita’, la consistenza, la temperatura della terra; con l’udito essere consapevoli dei suoni attorno a noi, degli uccellini che cantano, dell’aeroplano che passa sopra la nostra testa; con lo sguardo osservare tutti cio’ che ci circonda, le nostre mani che lavorano la terra, i fiori, le piante, le formiche, gli insetti, i colori. Utilizzando la mindfulness e’ possibile radicarsi anche nelle situazioni piu’ difficili, come per esempio quando si e’ in aereo.

Tutto ciò che ci riporta in contatto con il nostro corpo ci aiuta a radicarci, ma è bene comunque conoscere alcuni esercizi di visualizzazione che ci possono rendere il compito più facile e veloce. All’inizio, dovrai fare molta attenzione e concentrarti sull’intento per qualche minuto; in seguito, riuscirai a radicarti molto più velocemente.

Quello di seguito e’ un esercizio molto semplice che ti consiglio:

Uno dei modi più semplici per radicarsi è concentrarsi sul respiro, quando inspiriamo ed espiriamo, senza modificare  nulla, ma solo osservando. Dopo circa dieci respiri, ti renderai conto di essere in contatto con il tuo corpo fisico. Allora, fai attenzione alle sensazioni del tuo corpo, partendo dalla testa fino ai piedi, esplorando ciò che accade. Pochi minuti di questo esercizio, ti porteranno in contatto con il tuo corpo e con la Terra, e questo significa radicarsi.

Successivamente immagina delle radici che escono dalle piante dei tuoi piedi, e che si allungano fino alle profondità della Terra. Le radici si muovono con noi, tenendoci allo stesso tempo saldi a terra. Immagina che queste radici attraversino tutti gli strati terrestri, e vadano a collegarsi direttamente al nucleo del pianeta (come lo vuoi immaginare, puo’ essere una caverna piena di cristalli, un posto fisico o completamente creato da te). Sentiti ancorato al centro del pianeta, e immagina che l’energia da qui scorra nelle tue radici fino a raggiungere la pianta dei tuoi piedi, passando sulle gambe arrivando alla base della tua spina dorsale. Senti che questa energia, comunque tu la percepisci, inizia a salire dalla base della tua spina dorsale fino alla tua testa. Potresti percepire caldo, freddo, formicolio, senso di leggerezza, pesantezza, pace ecc.

Quando siamo radicati, il nostro corpo diventa un contenitore dello spirito, proteggendolo con forza. Ecco perché radicarsi tutti i giorni, soprattutto la mattina, porta gran beneficio. Per fortuna, è semplice portare consapevolezza al nostro corpo e alla terra su cui camminiamo.

Il radicamento riconnette l’energia del nostro corpo con l’energia della Terra, per questo ci rinforza e rinvigorisce.

Qui di seguito puoi vedere il video che ho preparato sul radicamento. Semplicemente trova un posto comodo dove potrai stare seduto per 15 minuti circa, senza interruzioni o distrazioni. Per cui spegni il cellulare o stacca il telefono. Assicurati di avere i piedi per terra. Ti invito a fare questo esercizio tutti i giorni, la mattina prima di uscire di casa e la notte prima di andare a letto.

Se vuoi condividi cosa hai provato durante questa visualizzazione commentando sotto il video. Grazie