Modi per riprogrammare il subconscio

L’iceberg é spesso utilizzato metaforicamente per rappresentare il legame esistente tra la mente cosciente e il subconscio. L’iceberg é come la mente: la mente cosciente é rappresentata dalla parte dell’iceberg che si trova sopra la superficie dell’acqua, mentre la parte dell’iceberg che é sommersa (e che é la proporzionalmente la parte piú grande dell’iceberg) rappresenta il subconscio. Solamente una piccola parte dell’iceberg é visibile.

Il subconscio contiene memorie, pensieri e emozioni dei quali non siamo consapevoli. Questi sono spesso i meccanismi alla base delle nostre attivitá inconsce giornaliere: pressione del sangue, battito del cuore, respirazione etc. Queste attivitá che accadono ‘automaticamente’ sono regolate dal subconscio. La mente é un magnifico strumento se viene utilizzato correttamente, ma puó trasformarsi in uno strumento distruttivo se viene utilizzata in modo inappropriato.

L’immaginazione é il ponte che connette la parte conscia e inconscia della nostra mente. Permette il passaggio di informazioni dal nostro subconscio alla parte conscia della mente. La parte conscia utilizza l’immaginazione per comunicare suggerimenti al subconscio, e il subconscio permette che questi suggerimenti si manifestino nella realtá fisica. Questi suggerimenti possono essere parole, immagini e emozioni.

L’immaginazione è più importante della conoscenza. La conoscenza è limitata, l’immaginazione abbraccia il mondo, stimolando il progresso, facendo nascere l’evoluzione.

Albert Einstein

L’immaginazione ricopre un ruolo fondamentale nella creazione di ció che veramente desideri manifestare nella tua vita. L’immaginazione é interamente governata dai tuoi processi mentali. Il subconscio risponde alle impressioni, suggerimenti, desideri e aspettative della tua mente cosciente. Conseguentemente tu puoi creare coscientemente pensieri e emozioni, e utilizzare la tua immaginazione per inserirli nel tuo subconscio. Ció permetterá, nel tempo, di materializzarli nella realtá fisica.

Tu possiedi quello che il resto della Natura non possiede: l’Immaginazione, lo strumento per mezzo del quale crei il tuo mondo.
La tua immaginazione è lo strumento, il mezzo per mezzo del quale è compiuto il tuo riscatto da schiavitù, malattia e povertà. Se rifiuti di prenderti la responsabilità dell’incarnazione di una nuova e più elevata concezione di te, allora
rifiuti il mezzo, l’unico mezzo, attraverso cui il tuo riscatto – cioè il conseguimento del tuo ideale – può essere realizzato.

Neville Goddard, “Il Potere della consapevolezza”

Gli psicologi credono che i programmi presenti nel nostro subconscio siano stati generati nei primi sette anni della nostra vita. I programmi ci guidano attraverso la nostra vita e influenzano il modo in cui rispondiamo alla vita, dal modo in cui gestiamo le emozioni, lo stress, le esperienze passate etc.

La programmazione che abbiamo ereditato plasma il modo in cui rispondiamo in modo automatico alle situazioni e ambienti in cui ci troviamo; nel nostro processo di invecchiamento, continuiamo a creare schemi di programmazioni inconsce, anche se le programmazioni e credenze principali sono state create nei primi anni di vita. La programmazione diventa la forza trainante delle nostre vite, in modo definitivo creando la nostra realtá e il modo in cui vediamo il mondo in cui viviamo.

Siamo vittime solamente dei programmi interni che ci governano. Cambia i programmi dai quali stai operando. Se i programmi presenti nel tuo subconscio equivalgono i desideri e le aspettative della tua mente cosciente, la tua vita sará un’esperienza simile alla luna di miele, per tutto il tempo durante il quale vivrai su questa terra.

Bruce Lipton

metodi per riprogrammare l'inconscio

Modi per Riprogrammare il Subconscio

1. Essere pienamente presenti – Il momento presente é tutto ció che abbiamo. Il passato non esiste piú, il futuro deve ancora venire. Il momento presente é l’unico nel quale possiamo creare e manifestare i nostri desideri.  Eckhart Tolle, autore del bestseller “Il Potere di Adesso”, scrive “Tutti i nostri problemi sono illusioni create dalla nostra mente”. Tutte le volte che non siamo presenti, stiamo in effetti inviando la nostra energia nel passato oppure nel futuro, sprecando cosí i nostri preziosi momenti del presente che non riavremo piú indietro. Radicamento, Mindfulness, sono strumenti meravigliosi che ci aiutano a essere più presenti (Clicca Qui per sapere di piú sul radicamento e seguire la meditazione).

2. Affermazioni e Ripetizioni-L’energia segue il pensiero ‘. Selezionando giornalmente nuovi pensieri e idee, stai riprogrammando il tuo cervello, il che porterá inevitabilmente ad avere nuove esperienze. Pensieri differenti portano a emozioni diverse, che creano conseguentemente una frequenza di vibrazione diversa del tuo campo energetico; ció determina l’attrazione o la repulsione di nuove esperienze e persone nella tua vita. La ripetizione é un pò come allenare un nuovo muscolo: richiede pazienza e perseveranza, ma i risultati sono assicurati!

3. Ipnosi – L’ipnosi é una terapia che si basa su prove scientifiche e consiste nella comunicazione tra terapista e paziente, mirata a guidare l’immaginazione del paziente in modo tale che porti a cambiamenti positivi di percezioni, sensazioni, emozioni, pensieri e comportamenti.

programmare l'inconscio

4. Trattamenti e Terapie Olistiche – I trattamenti olistici si basano sul principio che non abbiamo solamente un corpo, ma siamo un insieme di corpo, mente e spirito. Non siamo quindi degli esseri umani che hanno alcune esperienze spirituali nel corso della vita, ma siamo esseri puramente spirituali che stanno avendo un’esperienza temporanea sulla terra. Psych-K, Reiki, Emotional Freedom Technique (EFT), Ipnosi Regressiva, Theta Healing, sono tutte terapie di natura olistica che permettono di trattare la persona in modo completo, e andare alla radice dei sintomi presentati.

5. Visualizzazione – questa consiste nell’abiltá di creare attraverso l’immaginazione, parole, forme, colori, idee e emozioni nella nostra mente senza che ci sia alcuna interferenza dall’ambiente esterno. La visualizzare non significa necessariamente ‘vedere’ (nel senso di chiaroveggenza, o vedere nella mente) in quanto molte persone trovano alquanto difficile vedere in questo senso. Molte volte le aspettative sono gli ostacoli che non ci mettono nella condizione di visualizzare correttamente. Se ora ti chiedessi di immaginare la tua camera da letto, probabilmente nella tua mente apparirebbe un’immagine della tua camera da letto, anche se solamente per alcuni istanti. Se fossi in grado di fare ció, vorrebbe dire che sei perfettamente capace di utilizzare in pieno il potere della tua immaginazione. Oltre il ‘vedere’, potresti inoltre utilizzare il sentire, l’udire, oppure utilizzare il senso dell’olfatto; ogni senso ha la capacitá di connetterci in maniera profonda con l’esperienza immaginativa.

Nessuna vita puó uguagliare l’immaginazione pura. Vivi lì e sarai finalmente libero, se veramente lo vuoi essere.

Willy Wonka La Fabbrica di Cioccolato

riprogrammare il proprio inconscio

6. Meditazione – La meditazione é un insieme di tecniche che permettono di riposare e trasformare la mente, migliorando cosí la concentrazione, la chiarezza, la positivitá e portando alti livelli di rilassamento. La meditazione permette di raggiungere piani di consapevolezza che sono alquanto differenti dallo stato di veglia. La meditazione non é una religione, ma una scienza. La pratica meditativa induce al rilassamento, al rilascio dello stress e a innumerevoli altri benefici come la regolazione ottimale della pressione sanguigna e il rafforzamento del sistema immunitario. La meditazione puó portare a risultati incredibili; studi e ricerche scientifiche hanno provato che le meditazioni di massa possono portare alla riduzione di guerre e terrorismo (clicca qui per leggere la meditazione sul radicamento).


Giancarlo Serra
Operatore Olistico e Insegnante
Counselling Spirituale, Reiki, Ipnoterapia

 

Il mio viaggio a Kurama

All'inizio è sempre l'intenzione Tra i miei sogni, ne esistevano due in particolare che riguadavano il Reiki: il primo era di poter un giorno visitare Kurama, il luogo sacro in cui Usui ricevette il dono del Reiki nel 1922; il secondo, di partecipare a un corso Reiki...

read more