Blu Meditazione sul Respiro dei Colori

Come creare il nostro luogo sicuro

Il posto sicuro e’ un luogo celato nella nostra immaginazione, può essere un posto che abbiamo visitato in passato oppure un luogo che abbiamo creato noi. Qualsiasi lavoro di tipo terapeutico, che questo sia Reiki, Ipnosi Regressiva, Meditazione Guidata, psicoterapia, si basa sulla capacità del terapista e del paziente di lavorare in questo luogo che esiste nell’immaginazione. Il paziente procede a piccoli passi, e quando sente la necessità torna nel proprio luogo sicuro dove può rigenerarsi, rilasciare, guarire e integrare le parti di sé che non sono in armonia. In questo luogo non esistono leggi fisiche, tutto e’ permesso: possiamo creare una foresta con animali parlanti mai visti, alberi a colori, possiamo creare una caverna magica con cristalli giganti, laboratori con alambicchi e pozioni che ci permettono di guarire. Tutto è energia, e l’immaginazione crea la vibrazione corrispondente alla nostra intenzione.

La nostra mente non riesce a distinguere tra ciò che chiamiamo realtà e invece ciò che risiede nella nostra immaginazione. Chi siamo e ciò che abbiamo creato nella nostra vita e’ il risultato della nostra immaginazione (sia che questa creazione sia avvenuta in modo cosciente e non). Se pensiamo il nostro mondo in termini energetici, la nostra realtà e’ un flusso continuo di energia, con frequenze che variano.

La fisica ci insegna, attraverso la seconda legge della termodinamica, che l’energia non si crea, ne’ si distrugge. L’energia si trasforma. Neo nel film culto Matrix, vedeva la realtà fisica come energia, nella celebre rappresentazione dei numeri binari incolonnati.

CENTRATURA E RADICAMENTO

La centratura è fondamentale per poter lavorare con il Reiki e tutte le altre discipline di natura energetica. Dobbiamo connetterci a quel punto del nostro essere che rappresenta l’equilibrio e la totale armonia. Potremmo considerarla la nostra Essenza Divina, il punto Divino all’interno del nostro essere. Connettendoci a questo punto, riusciamo a trovare il nostro equilibrio interiore, la chiarezza e la centratura.

PREPARAZIONE

Rilassati prendendo qualche respiro profondo, concentrati qualche minuto sul tuo respiro, sentendo che stai lasciando andare tutte le tensioni del tuo corpo. Prendi coscienza del tuo corpo e sentiti che si rilassa.

CONNETTITI ALLA TUA LUCE INTERIORE

Immagina che dentro il tuo essere ci sia da qualche parte un punto di luce che rappresenta la parte più pura della tua essenza. Dove percepisci questo punto? In questa fase, non importa se si trova nella testa, nella gola, nel cuore, nel plesso solare o nella zona sacrale. L’importante e’ che in qualche modo ti metta in contatto con le sensazioni del tuo corpo.

Prenditi tutto il tempo necessario per sentire veramente la connessione con questa luce. Di quale colore la percepisci? Non devi necessariamente essere in grado di vedere questa luce – luce e’ vibrazione, potresti vedere un colore, oppure percepirla fisicamente come un formicolio, o sentirla come un’emozione che ti pervade (pace, amore, gioia, tranquillità).

Immaginati di avvicinarti sempre di più alla sua essenza … che sensazioni provi?

Ora lentamente, immagina che questa energia luminosa riempia tutto il tuo corpo di luce vibrante. E’ cambiato qualche cosa? Che cosa provi ora?

CONNETTERSI AD UNA ENERGIA SUPERIORE

Il passo successivo, è collegarsi ad una fonte di energia superiore. Non e’ importante il tipo di visualizzazione che utilizzi, l’importante e’ che abbia per te un significato: può essere il sole, una stella o galassia, un tempio, una chiesa, un Arcangelo, una Divinita’ o Maestro Asceso.

Il Sole è spesso utilizzato in questa visualizzazione in quanto fonte di luce e vita, in questo sistema solare. La sua forza ci raggiunge permeando tutto. Simbolicamente parlando rappresenta fonte di guarigione, equilibrio, chiarezza, protezione e amore.

Immagina che il Sole o la stella siano proprio sopra la tua testa e dal Sole provenga un raggio di luce dorata che attraverso la tua testa e si connette alla vostra luce interiore. Che cosa senti quando il raggio di sole tocca la luce interiore?

Senti la potenza del Sole e immagina che sia collegata a tutte le altre fonti di luce. Afferma che ogni volta che ti servirà aiuto o sostegno durante un lavoro di guarigione, potrai sempre affidarti all’aiuto del Sole.

RADICAMENTO

Quando ti sentirai collegato al Sole o ad una stella, immaginati di trovarvi in piedi nel tuo luogo preferito in mezzo alla natura. Immagina di non avere né calze né scarpe.

Che sensazione ti dà la terra sotto i piedi?

Che sensazioni hai connettendoti in questo modo alla Terra?

Adesso immagina che la luce del sole attraversi il tuo corpo, le tue gambe, e i piedi fino a raggiungere la Terra. Immagina che questa luce si diffonda nella Terra, come le radici di un albero.

Che cosa senti quando le tue radici si allargano sotto Terra? Immagina una radice forte e robusta che arriva fino al centro del pianeta, tanto da poter aver accesso all’energia del cuore della Terra. Che cosa provi?

CHIUSURA

Lentamente, riprendi coscienza nel tuo corpo fisico, continuando però a sentire il collegamento tra la luce dentro di te, il Sole o la stella e la Terra. Quando sei pronto, riapri gli occhi.

L’AURA

L’aura è un campo energetico che emana dal nostro spirito e ci circonda. È un campo di protezione che agisce da filtro. E ci “contiene”. Ma fa sempre parte del tutto. Se l’aura è pulita e in equilibrio, allora lo siamo anche noi. Per questo è importante rispettarla e prendercene cura.

Come si percepisce l’aura?

Semplicemente attraverso il nostro inconscio e i suoi strumenti: la consapevolezza psichica e la stessa aura.

Potresti sentire benessere passeggiando in campagna in una giornata di sole, e così via, “lo spirito che si eleva” – “sentirsi in ottima forma” – questo significa percepire il nostro campo aurico che sta bene. Oppure potresti sentirti a disagio in presenza di alcuni individui o in alcuni luoghi che ti fanno “venire la pelle d’oca”.

Dobbiamo essere consapevoli di queste percezioni e di come ci forniscono informazioni. In questo modo siamo connessi alla nostra natura spirituale, ai nostri corpi sottili e ai chakra (i chakra sono vortici energetici tra un corpo sottile e l’altro).

CORPI SOTTILI

Lo Spirito è quella scintilla creata dal Creatore all’origine per proseguire fino a diventare un’esperienza individuale unica, con il libero arbitrio di compiere quella scelta.

Durante la reincarnazione, lo spirito si divide in due parti:

  1. L’Anima – quella parte dello Spirito fissata nel vostro corpo fisico, e che si trova nel qui e ora. È la nostra essenza divina che state sperimentando in questa incarnazione.
  2. Il Sé Superiore – quella parte dello Spirito che resta nel piano spirituale e si connette alle nostre guide, al nostro gruppo delle anime e altri esseri saggi che possiamo chiamare in soccorso nel nostro viaggio terrestre.

L’Anima si connette al corpo su vari livelli:

Intuitivo – la nostra natura intuitiva. Agisce da ponte tra gli aspetti transpersonali dell’anima e lo spirito e la nostra coscienza ordinaria, tramite l’inconscio. I sogni, la meditazione e la creatività incoraggiano la parte intuitiva. Come la medianità e il channeling (canalizzare).

Mentale – i nostri processi mentali e l’immaginario. Un pensiero chiaro e deciso rende più fluide le energie intuitive.  

Emotivo – a volte chiamato Corpo Astrale, influenza i seguenti livelli:

  1. Corpo mentale – un disturbo del corpo emotivo influenza la chiarezza dei pensieri
  2. Corpo fisico ed eterico – si associa a: medianità terrena / fenomeni psichici / ectoplasma / proiezione astrale. Sentiamo la forza di emozioni contrastanti: felicità – depressione; calma – rabbia.

Eterico – l’immagine su cui si costruisce il corpo fisico

Fisico – il corpo fisico e tutti i suoi processi   L’aura influenza tutti questi livelli e, quando non è in equilibrio, ne derivano disturbi e infine malattie. Influenza anche il sistema immunitario e tutte le tipologie di malattie che possono scaturire. Allo stesso modo, qualsiasi forma di attacco spirituale causerà sbilanciamento dell’aura portando problemi fisici nonché psichici e mentali.

Esiste sempre un legame tra interno ed esterno – microcosmo e macrocosmo (cio’ che e’ dentro di noi viene proiettato e crea la realta’ attorno a noi – legge dell’attrazione).

 

COME CREARE IL NOSTRO SPAZIO SICURO

Lo scopo di questo esercizio è creare uno spazio sacro interiore che potrai usare per esplorare e guarire parti di te che a volte esistono nel tuo mondo interiore ma sono sconnesse con il fulcro del tuo spirito. Il mondo esterno è un riflesso di ciò che accade all’interno. I problemi del mondo esterno si possono portare nel mondo interno, per essere valutati, modificati, analizzati e rilasciati.

 

LO SPAZIO SICURO

Fase 1: per prima cosa, crea un paesaggio del mondo interiore basandoti su luoghi belli della natura. Si può trattare di un posto reale ma è meglio che sia frutto dell’immaginazione. Questo paesaggio interiore può includere alberi, acqua (un ruscello, una cascata, un lago o il mare), rocce, erba, fiori eccetera… Deve anche comprendere l’idea del vento e il calore del sole.

Fase 2: dopo aver raggiunto una connessione con il luogo (si può disegnare su un foglio), la prossima fase sarà quella di creare un santuario interiore nel paesaggio sacro interiore. Potrebbe avere l’aspetto di un piccolo tempio contenente tutti gli elementi che ritieni appropriati (l’altare, strumenti magici, guide, presenze angeliche, animali di potere e così via) in modo da sentirti sempre sicuro e protetto ogni volta che andrai lì.

Fase 3: dopo aver creato il tuo santuario nel mondo interiore, prosegui il viaggio e inizia a esplorare questo luogo. Crea con la tua immaginazione cio’ che vuoi. Potrebbe essere per esempio un campo che ripulirai dalle erbacce, e nel quale pianterai nuovi semi (utilizzato molto per manifestare nella nostra vita).

Per il momento limitati a creare e a esplorare. Nei prossimi posts vedremo alcune applicazioni.

  1. PREPARAZIONE

Rilassati, radicati, ripulisciti, centrati, bilanciati, proteggiti con luce bianca/dorata, invoca le guide superiori.

  1. IN MEZZO ALLA NATURA

Immagina di essere in un bosco circondati dagli alberi… potresti basarti su un luogo conosciuto ma cerca anche di adattare la visualizzazione ai tuoi bisogni interiori… Che sensazioni hai in questo posto? … Cosa vedi?… che forma hanno gli alberi… Senti qualche suono? … magari il canto degli uccelli o ronzio degli insetti o il soffio del vento tra gli alberi… che cosa senti nelle mani se immagini di toccare la corteccia di un albero?…è liscia o ruvida? Senti qualche profumo del bosco? L’odore del tappeto di foglie o dell’erba? Puoi anche immaginare che ci sia un ruscello che scorre…Senti il suono dell’acqua che scorre? Che sensazione ti dà immergere la mano nell’acqua? Che sensazione ti dà questo posto? Ti senti a tuo agio o vorresti vedere altri panorami? Immagina un luogo esattamente come lo vuoi tu.  E adesso immagina il sole a mezzogiorno, che splende su di te… Che sensazione provi nel tuo corpo?

  1. SANTUARIO O TEMPIO INTERIORE

Nella prossima fase, immagina di creare un santuario interiore simile a un piccolo tempio greco circolare dentro questa radura…la tua mente è potentissima e sei in grado di creare questo tempio o santuario molto velocemente e come lo desideri tu…quando avrai finito con l’esterno, immagina di entrare…Che cosa vedi? Che cosa vorresti portare nel tuo santuario…magari uno dei tuoi animali di potere oppure invitare una delle tue guide…Lascia che il regno della tua mente sgombra crei questo santuario come lo desideri, che sia aperto o protetto come pensi sia consono… Quando hai finito, immagina di sederti al centro del tempio e di percepirne tutte le energie…

  1. CHIUSURA

Immagina di uscire dalla scena e ritornare nel tuo stato normale, riequilibrati, proteggi i chakra, e crea una bolla energetica bianca/dorata intorno a te …contando alla rovescia fino a 10, torna nel piano reale.

DISEGNARE LA SCENA

Quando sarai tornato pienamente sul piano reale, disegna uno schizzo della scena per fissare i vari elementi nella tua mente… puoi anche utilizzare plastelina, gesso, pittura …. non porre limite all’immaginazione, utilizza cio’ che vuoi per raprresentare il tuo luogo segreto, se lo creerai di fronte a te sara’ piu’ facile tornarci nelle meditazioni future.

 

Giacarlo Serra lavora come operatore olistico indipendente e insegnante di materie olistiche a Londra e in Italia. Si occupa principalmente di Counselling Olistico, Reiki, Ipnosi Regressiva, Ipnoterapia e Spirit Release. 

Per consulenze private e corsi consultare www.giancarloserra.net e www.giancarloserra.org

 

 

 

BLOG

Il mio viaggio a Kurama

All'inizio è sempre l'intenzione Tra i miei sogni, ne esistevano due in particolare che riguadavano il Reiki: il primo era di poter un giorno visitare Kurama, il luogo sacro in cui Usui ricevette il dono del Reiki nel 1922; il secondo, di partecipare a un corso Reiki...

read more

Riflessioni sulla Pratica Spirituale Quotidiana

Riflessioni sulla Pratica Spirituale Quotidiana Video girato nel magnifico Chelsea Physic Garden di Londra Giancarlo Serra lavora come Operatore Olistico indipendente nel Regno Unito e in Italia.  E' insegnante Master Reiki nel Metodo di Guarigione Naturale di Mikao...

read more

Lo Scrigno Magico Reiki

Cosa pensi dei soldi? Per te sono positivi o negativi? Questo articolo ti dara’ alcune importanti informazioni sui soldi e un esercizio molto pratico che ti potra’ aiutare ad attirare soldi nella tua vita.

read more

Le Tre Colonne Del Reiki

Usui Sensei le chiamava Le Tre Colonne Del Reiki: La Meditazione Gassho, Reiji-ho e Chiryo. Queste tecniche possono essere utilizzate come passi successivi durante una seduta Reiki.

read more

I Principi del Reiki

I Principi Reiki, o I Cinque Precetti   Solo per oggi, lascio andare la rabbia Solo per oggi, lascio andare le preoccupazioni Solo per oggi, rendo grazie per tutte le benedizioni Solo per oggi, lavoro onestamente Solo per oggi, sono gentile verso il prossimo e ogni...

read more

Protezione nel Reiki

Protezione nel Reiki É veramente necessaria? Coloro che lavorano nel campo dell'energia ripongono una grande attenzione su ciò che viene chiamata o definita protezione (psichica). Alcuni metodi di protezione includono quelli che possono essere definiti 'metodi...

read more